Come utilizzare l'utilità disco di GNOME

How Use Gnome Disk Utility

GNOME Disk Utility è lo strumento di partizionamento grafico predefinito sull'ambiente desktop GNOME 3 e altri ambienti desktop basati su GNOME come Budgie, MATE, Cinnamon ecc. GNOME Disks ha un'interfaccia utente pulita che è davvero facile da usare. Puoi eseguire il partizionamento di base del disco con i dischi GNOME. In questo articolo, ti mostrerò come utilizzare GNOME Disk Utility per partizionare i dispositivi di archiviazione su Linux. Quindi iniziamo.

Avvio di GNOME Disk Utility:

Sugli ambienti desktop basati su GNOME, vai a Menu dell'applicazione e cerca dischi . Quindi, fai clic sull'icona Dischi come contrassegnato nello screenshot qui sotto.





L'utilità disco GNOME dovrebbe essere aperta.



Come puoi vedere, ho 2 dischi rigidi installati sul mio computer.



Se fai clic su uno qualsiasi dei dispositivi dall'elenco, verranno visualizzate le partizioni esistenti e altre informazioni, come puoi vedere nello screenshot qui sotto.

Puoi anche fare clic su una partizione esistente per visualizzare ulteriori informazioni al riguardo. Ad esempio, la dimensione della partizione, il nome del dispositivo, l'UUID, il tipo di partizione, la directory montata, ecc.

Creazione di una nuova tabella delle partizioni:

Se hai aggiunto un nuovo disco rigido (HDD) o un'unità a stato solido (SSD) sul tuo computer, devi prima creare una tabella delle partizioni prima di poter aggiungere nuove partizioni.

Per farlo, seleziona prima il tuo dispositivo di archiviazione dall'elenco e fai clic sul menu Hamburger.

Quindi, fare clic su Formatta disco... come indicato nello screenshot qui sotto.

Il Formatta disco dovrebbe essere visualizzata la finestra. Per impostazione predefinita, è selezionato il metodo di partizionamento GPT. Puoi anche selezionare lo schema di partizionamento MBR o DOS dal menu a discesa.

Esistono alcune limitazioni allo schema di partizionamento MBR/DOS. Con lo schema di partizionamento MBR/DOS, non sarai in grado di creare partizioni più grandi di 2 TB e sei limitato a 4 partizioni primarie.

Lo schema di partizionamento GPT supera i problemi di MBR/DOS. È possibile creare 128 partizioni primarie e una singola partizione può essere più grande di 2 TB.

Il problema con lo schema di partizionamento GPT è che non è supportato su hardware precedente. Quindi, se hai un hardware molto vecchio, dovresti scegliere MBR/DOS. Altrimenti, scegli GPT.

Ho intenzione di scegliere GPT in questo articolo. Una volta deciso quale schema di partizionamento si desidera utilizzare, fare clic su Formato… .

Quindi, fare clic su Formato .

Ora digita la password del tuo utente di login e clicca su Autenticare .

Come puoi vedere, viene creata una tabella delle partizioni GPT. Ora puoi creare tutte le partizioni che desideri.

Creazione di una nuova partizione:

Ora, per creare una nuova partizione, fai clic su + pulsante come indicato nello screenshot qui sotto.

Ora devi impostare la dimensione della partizione. È possibile spostare il dispositivo di scorrimento a sinistra/destra oppure digitare la dimensione della partizione e selezionare manualmente l'unità utilizzando il menu a discesa. L'unità predefinita è GB (Giga Byte).

Al termine, fai clic su Prossimo .

Quindi, digita un nome (chiamiamolo Backup ) per la tua partizione e seleziona il tipo di filesystem. Al termine, fai clic su Creare .

Ora digita la password del tuo utente di login e clicca su Autenticare .

La partizione dovrebbe essere creata.

Se lo desideri, puoi aggiungere più partizioni a condizione che tu abbia spazio libero su disco. Per creare un'altra partizione, basta selezionare lo spazio libero e fare clic su + pulsante come indicato nello screenshot qui sotto.

Montaggio e smontaggio delle partizioni:

Ora che hai creato una partizione, è il momento di montare la partizione da qualche parte nel sistema. Altrimenti, non puoi usarlo.

Per montare la partizione, basta selezionare la partizione che si desidera montare e fare clic su giocare a pulsante come indicato nello screenshot qui sotto.

La partizione dovrebbe essere montata. La posizione in cui è montata dovrebbe essere visualizzata qui in GNOME Disk Utility. Nel mio caso è / home / shovon / Backup . Il tuo sarà diverso.

Ora, se vuoi smontare la partizione, fai clic su fermare icona come indicato nello screenshot qui sotto.

Eliminazione delle partizioni:

Se desideri eliminare una partizione, seleziona la partizione che desideri eliminare e fai clic su - pulsante come indicato nello screenshot qui sotto.

Ora, per confermare la tua azione, fai clic su Elimina pulsante.

La partizione dovrebbe essere eliminata.

Formattazione di una partizione:

Ora, se vuoi formattare una partizione, seleziona semplicemente la partizione che vuoi formattare, quindi fai clic su ingranaggi icona e quindi fare clic su Formatta partizione... come indicato nello screenshot qui sotto.

Quindi, digita un nuovo nome di partizione e seleziona un tipo di filesystem e fai clic su Prossimo .

Ora, per confermare la tua azione, fai clic su Formato pulsante come indicato nello screenshot qui sotto.

La partizione dovrebbe essere formattata.

Cosa offre più GNOME Disk Utility:

GNOME Disk Utility ha molte altre opzioni che possono tornare utili a volte. Ad esempio, puoi ridimensionare una partizione, controllare la presenza di errori nel filesystem, riparare un filesystem se presenta errori, modificare le opzioni di montaggio delle partizioni, creare immagini di partizione a scopo di backup, ripristinare anche una partizione da un'immagine di partizione esistente ecc. può anche fare un benchmark su una partizione per scoprire la velocità di lettura/scrittura e il tempo di accesso di una partizione.

Quindi, è così che usi GNOME Disk Utility su Linux. Grazie per aver letto questo articolo.