Il modo migliore per eseguire app e giochi Android su Linux

Best Way Run Android Apps

È passato un po' di tempo da quando gli smartphone Android sono entrati nelle nostre vite. Il Google Play Store ora ospita circa 3 milioni di app e giochi Android, molti dei quali sono così utili o divertenti che molti utenti Linux vorrebbero eseguirli sul loro sistema operativo preferito.

Grazie al duro lavoro di alcuni sviluppatori di talento, ora ci sono diversi modi per eseguire app e giochi Android su Linux e ne descriviamo sette in questo articolo.



Perché l'esecuzione di app Android non viene eseguita in modo nativo su Linux?

Considerando che Android e Linux condividono lo stesso kernel, si potrebbe presumere che sarebbe facile eseguire app Android in modo nativo su Linux, ma non lo è. Questo perché il kernel è solo il nucleo di un sistema operativo e richiede molto più software del semplice kernel per eseguire le applicazioni con cui interagisci quotidianamente.



Inoltre, i file APK Android non sono eseguibili semplici (come i file .exe su Windows). Sono essenzialmente pacchetti di installazione il cui scopo è estrarre i file in determinate posizioni specifiche. Quando vengono eseguiti, i file estratti richiamano determinate funzioni del sistema operativo Android per accedere al file system, ai componenti hardware e così via.



Le distribuzioni Linux popolari non fanno alcuno sforzo per essere compatibili con le app Android, quindi gli utenti Linux devono simulare i dispositivi Android sui propri computer utilizzando emulatori Android o utilizzare un sistema operativo compatibile con le app Android.

1. Anbox

Anbox è concettualmente simile a Wine (un livello di compatibilità gratuito e open source che consente di eseguire applicazioni Windows su Linux) perché astrae l'accesso all'hardware e integra le applicazioni Android con il sistema operativo Linux.



L'intero progetto è open source e concesso in licenza secondo i termini della licenza Apache e GPLv3. L'obiettivo dei suoi sviluppatori è fare in modo che ogni app e gioco Android possa essere eseguito su Linux. Poiché Anbox funziona senza virtualizzazione hardware, offre prestazioni decenti e una stretta integrazione con il sistema operativo host.

Poiché Anbox è distribuito esclusivamente come snap (i suoi sviluppatori affermano che gli snap rendono la loro vita molto più semplice e consentono loro di rilasciare frequentemente aggiornamenti senza la necessità di personalizzarli per più distribuzioni), puoi installarlo solo su distribuzioni supportate a meno che non installi Snap manualmente, che richiede solo pochi semplici comandi, tutti descritti in dettaglio sul sito Web di Snap.

Con Anbox installato, puoi aggiungere APK utilizzando Android Debug Bridge (adb). Successivamente, puoi avviare le tue applicazioni tramite il launcher dell'applicazione del sistema host e gestirle proprio come tutte le altre applicazioni in esecuzione sul tuo sistema.

2. Saldatore ad arco

Se sei un utente di Google Chrome, puoi eseguire app Android su Linux utilizzando ARC Welder, noto anche come App Runtime per Chrome. Questa estensione di Chrome ha lo scopo di consentire agli sviluppatori Android di testare e pubblicare le loro app Android su Chrome OS su altre piattaforme, ma ciò non significa che non puoi utilizzarla per i tuoi scopi personali.

Poiché Arc Welder è uno strumento per sviluppatori, non fornisce l'accesso alle app pubblicate nel Google Play Store. Per eseguire un'app Android, devi prima trovare e scaricare il suo file APK e quindi aprire il file utilizzando Arc Welder. Fortunatamente, ci sono molti siti Web che ti consentono di scaricare facilmente i file APK, tra cui APKMirror , APKPure , o APK Store .

Sfortunatamente, Arc Welder è stato aggiornato l'ultima volta a giugno 2018, quindi ci si possono aspettare dei bug. Tuttavia, sarebbe difficile trovare un modo più semplice per eseguire app Android su Linux.

3. Genymotion

Poiché questo è l'anno 2020, non possiamo più raccomandare la soluzione di emulazione Android un tempo popolare chiamata Shashlik. L'ultima versione di Shashlik è stato rilasciato nel 2016 e da allora i suoi sviluppatori sono stati silenziosi. Tuttavia, possiamo consigliare qualcosa di ancora migliore: Genymotion.

Questo emulatore Android basato su cloud è un vantaggio per tutti gli sviluppatori Android che desiderano semplificare i test delle app e godere di una scalabilità praticamente illimitata grazie alla potenza di calcolo di Amazon Web Services, Microsoft Azure, Google Cloud Platform e Alibaba Cloud.

Genymotion può emulare oltre 3.000 configurazioni di dispositivi Android e simulare ogni scenario immaginabile grazie al suo set completo di sensori hardware. L'unico problema è che hai solo 60 minuti di utilizzo gratis, e poi 5 centesimi al minuto.

Quattro. Android-x86

Android-x86 è un progetto il cui scopo è portare Android sul set di istruzioni x86. Poiché Android-x86 è un sistema operativo completo, è necessario un software di virtualizzazione come VirtualBox per eseguirlo all'interno della tua distribuzione Linux.

Quando si configura una macchina virtuale VirtualBox per Android-x86, impostare Tipo su Linux e Versione su Linux 2.6 o versioni successive. Assegna almeno 2 GB di RAM e crea una nuova immagine del disco rigido con almeno 8 GB di spazio di archiviazione. Carica l'immagine di installazione di Android-x86 e segui le istruzioni istruzioni di installazione ufficiali .

Quando esegui Android-x86 all'interno di una macchina virtuale, non puoi davvero aspettarti grandi prestazioni perché Android-x86 è pensato per funzionare su bare metal.

5. IDE Android Studio

Android Studio IDE è l'ambiente di sviluppo integrato ufficiale di Google per Android. È basato sul software IntelliJ IDEA di JetBrains e funziona su Linux, Windows, macOS e Chrome OS. Incluso con Android Studio IDE è un emulatore Android destinato all'esecuzione e al debug di app in Android Studio.

Per installare l'emulatore, scegli il componente Emulatore Android nella scheda Strumenti SDK di SDK Manager. Apri l'app che desideri eseguire e fai clic sul pulsante verde di riproduzione nella barra dei menu in alto. Quando viene chiesto di scegliere un dispositivo, fare clic sul pulsante Crea nuovo dispositivo virtuale e specificarne le proprietà. Al termine, selezionalo dall'elenco dei dispositivi virtuali disponibili e fai clic su OK. Il dispositivo virtuale dovrebbe avviarsi immediatamente e aprire automaticamente l'applicazione.

L'emulatore Android all'interno dell'IDE di Android Studio non stupisce esattamente con le sue prestazioni o usabilità, ma fa il suo lavoro quando vuoi solo eseguire una singola app Android su Linux senza installarla sul tuo smartphone.