Come installare Jenkins su Ubuntu 20.04?

How Install Jenkins Ubuntu 20

Jenkins è un server di automazione open source prevalente e viene utilizzato come server CI (integrazione continua) per la creazione e la gestione efficiente di applicazioni e software su larga scala. Aiuta nei test di unità di progetti di programmazione su larga scala e supporta molti famosi linguaggi di programmazione come Python, C++, PHP, ecc.

Installazione

Jenkins può essere installato su Ubuntu 20.04 aggiungendo le chiavi del repository al sistema, ma prima di ciò, dobbiamo prima installare Java Development Kit. Installiamo OpenJDK dalla comunità open source di Java se non è ancora installato sul tuo sistema Ubuntu 20.04.



Installa Open Java Development Kit

L'ultima versione stabile di OpenJDK può essere installata dal repository ufficiale dei pacchetti Ubuntu. Al momento della stesura di questo post, l'ultima versione stabile del kit di sviluppo Open Java era OpenJDK 11.



Innanzitutto, aggiorna il repository della cache APT del sistema:



$sudoapt aggiornamento

Digita il comando indicato di seguito per installare OpenJDK 11:

$sudoadattoinstallareopenjdk-undici-jdk



Se ti chiede di occupare spazio su disco aggiuntivo, digita y e premi Invio.

Dopo il completamento del processo di installazione, la versione di Java può essere verificata digitando il comando indicato di seguito:

$Giava --versione

Puoi testimoniare che la versione 11.0.9.1 è stata installata con successo sul sistema Ubuntu 20.04. Ora possiamo passare all'installazione di Jenkins.

Installazione di Jenkins su Ubuntu 20.04

Jenkins può essere facilmente installato su Ubuntu importando e aggiungendo le chiavi GPG al sistema.

Ora devi aggiungere le chiavi GPG:

$wget -P -O- https://pkg.jenkins.io/debian/jenkins.io.key| sudo apt-key add-

Dopo aver aggiunto le chiavi GPG, aggiungi l'indirizzo del pacchetto Jenkins all'elenco delle fonti digitando il comando indicato di seguito:

$sudo SH -C 'echo deb http://pkg.jenkins.io/debian-stable binary /> /etc/apt/sources.list.d/jenkins.list'

Dopo aver abilitato il repository Jenkins, è sufficiente aggiornare la cache APT del sistema una volta.

$sudoapt aggiornamento

Andiamo avanti e facciamo il vero lavoro di installazione di Jenkins.

$sudoadattoinstallarejenkins

Digitare la y richiesta e continuare il processo di installazione premendo il tasto Invio.

Jenkins è stato installato correttamente. Avviamo e configuriamo il server Jenkins.

Avvia il server Jenkins

Il servizio Jenkins dovrebbe avviarsi automaticamente all'installazione di Jenkins. Per verificare lo stato del servizio Jenkins, digita il comando seguente.

$sudostato systemctl jenkins

È attivo nel mio caso, ma se non è nel tuo caso, inizia digitando il comando indicato di seguito:

$sudosystemctl avvia jenkins

Dopo aver controllato e avviato il servizio, regoliamo il firewall.

Configura il firewall per il server Jenkins

Ora, per configurare il firewall per il server Jenkins utilizzando lo strumento UFW, dobbiamo abilitare il firewall e aprire la porta 8080 per l'accesso remoto da qualsiasi luogo. Digita semplicemente il comando qui sotto:

$sudoufw consentire8080

E controlla lo stato di UFW digitando il comando indicato di seguito:

$sudostato ufw

Se lo stato è inattivo, abilitalo digitando il comando indicato di seguito:

$sudoufwabilitare

Ora, ricontrolla lo stato di UFW.

$sudostato ufw

Puoi testimoniare che la porta 8080 è consentita.

Configura Jenkins

Per configurare Jenkins, digita il tuo nome di dominio o indirizzo IP insieme alla porta 8080 nella barra degli indirizzi del browser e dovresti avere la pagina Unlock Jenkins che richiede una password, come nell'immagine mostrata di seguito.

Puoi ottenere la password dalla posizione indicata usando il comando cat nel terminale. Il comando per ottenere la password sarebbe come questo:

$sudo gatto /dove/libi/jenkins/segreti/passwordamministratore iniziale

Questo comando stamperà la password direttamente e potrai copiarla e incollarla nel campo della password nella schermata di sblocco di Jenkins e fare clic sul pulsante Continua.

Ti porterà alla schermata successiva in cui ti chiederà di installare i plug-in suggeriti o di selezionare i plug-in di tua scelta.

Seleziona Installa i plugin suggeriti. Al clic, inizierà l'installazione dei plugin predefiniti.

Dopo la corretta installazione dei plug-in, verrà richiesta l'impostazione del nome utente, della password e dell'indirizzo e-mail dell'utente amministratore.

Fornisci i campi di input richiesti e premi il pulsante Salva e continua.

Successivamente, ti porterà a una pagina per la configurazione dell'URL Jenkins.

Per ora, vai con l'URL predefinito generato automaticamente e fai clic sul pulsante Salva e termina nell'angolo in basso a destra.

Al completamento della configurazione di Jenkins, è possibile visualizzare la schermata con il messaggio di successo Jenkins è pronto!, come mostrato di seguito.

Premi il pulsante Start using Jenkins e, nella pagina successiva, avrai uno sguardo pulito al dashboard.

Ed è così che arriviamo alla fine dell'installazione e della configurazione di Jenkins sul sistema Ubuntu 20.04 LTS.

Conclusione

In questo post, abbiamo trattato l'installazione di OpenJDK 11 e Jenkins sul sistema Ubuntu 20.04 LTS. Abbiamo anche trattato la configurazione del firewall per Jenkins e abbiamo imparato a configurarlo per la prima volta. Dopo aver letto questo post, qualsiasi principiante può installare e iniziare a utilizzare Jenkins su Ubuntu 20.04. Se vuoi imparare, esplorare o approfondire i Jenkins, sentiti libero di visitare e leggere il documentazione ufficiale di Jenkins.