I migliori alimentatori Raspberry Pi per bassa tensione

Best Raspberry Pi Power Supplies

Raspberry Pi è uno dei dispositivi di controllo più richiesti sia dagli hobbisti che dai professionisti del settore. Tuttavia, è una scheda elettronica molto delicata. La minima cattiva gestione e puoi perdere il tuo Raspberry Pi. Pertanto, è necessario abbinarlo al miglior alimentatore Raspberry Pi.

Mentre i migliori kit Raspberry Pi (link articolo qui) includono un alimentatore, a volte potresti voler ottenere un alimentatore di riserva per una tensione extra che potrebbe richiedere un nuovo progetto. Queste prese di corrente forniranno al tuo SBC la giusta quantità di carica per fare qualsiasi cosa tu voglia.



Questo articolo include i cinque migliori alimentatori per gestire i problemi di bassa tensione. Si prega di notare che i diversi modelli Raspberry Pi hanno requisiti di alimentazione diversi. Quindi, assicurati di scegliere quello giusto.



1. Alimentatore ufficiale Raspberry Pi Foundation



Il produttore dietro tutto il Pi-bontà ha escogitato il proprio alimentatore. Questa eccezionale fonte di alimentazione aiuta a regolare un flusso costante di energia alle tue schede Raspberry Pi. Funziona su tutti i Raspberry Pi tranne il nuovo Raspberry Pi 4 perché utilizza una connessione USB C per l'alimentazione.

È valutato per 5,1 V e 3 A di potenza ed è disponibile in due fantastici colori: bianco e nero. Poiché la maggior parte delle verruche da parete sono nere, puoi facilmente ottenere un alimentatore adatto. Non che le schede Raspberry Pi consumino molta energia, ma questo alimentatore ha un livello di efficienza ERP 6. Inoltre, viene fornito con un cavo di alimentazione spesso e resistente. Ciò garantisce che il cavo non si spezzi anche dopo anni di utilizzo.

La nostra unica lamentela minore è che non ha un interruttore di alimentazione in linea. Un interruttore di alimentazione in linea è fondamentale per il corretto riavvio post-arresto del Raspberry Pi per alcuni sistemi operativi. Nel complesso, è perfetto per le schede RPG 3B+ assetate di potere. Certo, è più costoso di altre alternative, ma batte i concorrenti alla poltiglia eliminando tutti gli errori di sottotensione.



Acquista qui: Amazon

2. Alimentatore Mackertop 1.2M Raspberry Pi 3

Il Mackertop Power Brick è un'opzione ideale per i modelli RPi 3, 3b e 3b+. È leggero, facile da trasportare e funziona eccezionalmente bene fornendo 5,25 V 3 A o 3000 mA alla tua scheda Raspberry Pi. Inoltre, il suo cavo di alimentazione è della lunghezza giusta a 3,9 piedi.

Questo alimentatore è disponibile in due modelli. La loro differenza principale si riduce alla tensione extra. Il modello 5,25 V 3 A fornisce una leggera quantità di tensione extra che compensa qualsiasi caduta di tensione derivante dall'utilizzo di una custodia NESPi. Il nuovo Raspberry Pi 3b+ è meno tollerante alle cadute di tensione dovute alla maggiore potenza del processore con clock superiore.

Ciò che amiamo davvero di questo modello è la sua funzione di ricarica sicura. Protegge il tuo dispositivo da sovraccarico, sovracorrente o surriscaldamento una volta collegato. Le tensioni caricate e scaricate rimangono all'interno delle specifiche USB, quindi elimini gli avvisi di bassa tensione per le app di alimentazione USB.

Detto questo, l'alimentatore Mackertop RPi 3 viene fornito con una garanzia di rimborso di 30 giorni e una garanzia di servizio di un anno per proteggere il tuo investimento.

Acquista qui: Amazon

3. Alimentatore CanaKit Raspberry Pi 3 B+

Se stai cercando un alimentatore economico ma eccezionale con un cavo più lungo, l'alimentatore CanaKit è il tuo candidato ideale. Ha un cavo da 5 piedi che viene fornito con un filtro antirumore in linea per eliminare qualsiasi interferenza sonora con la tua attrezzatura.

L'alimentatore è elencato UL e testato con la maggior parte delle versioni di Raspberry Pi come Pi 2, Pi 3 e Pi 3 B+ per prestazioni eccellenti. Con questo adattatore, puoi accendere il Raspberry Pi al massimo carico e fino a 1,2 A su tutte le porte USB. E avrà ancora 0,5 Volt di riserva.

Per quanto riguarda la struttura, non è certamente robusta. Ma è una qualità accettabile. Se non lanci l'adattatore in giro, non dovresti avere alcun problema. Il cavo è abbastanza lungo e si inserisce comodamente nella scheda Raspberry Pi.

Nel complesso, l'alimentatore CanaKit è un'opzione molto affidabile per chiunque ami overcloccare il proprio Raspberry Pi. L'overclocking richiede più potenza, che un adattatore di alimentazione economico non riuscirà a fornire.

Acquista qui: Amazon

4. MICRO CONNETTORI Adattatore di alimentazione

Questo è un adattatore di alimentazione per Raspberry Pi 4 e altri SBC con un connettore USB C. È compatto, leggero e viene fornito in un robusto alloggiamento in plastica per una lunga durata. Inoltre, ha un costo accessibile.

Inoltre, porta l'efficienza DOE di livello VI ai tuoi SBC, assicurando che il consumo energetico a vuoto non superi mai 0,100 W per EPS. Inoltre, è approvato UL e FCC e offre protezione da sovraccarico e cortocircuito in tutte le circostanze.

L'adattatore ospita anche un'accensione e lo spegnimento in linea. Pertanto, puoi comodamente accendere o spegnere la tua attrezzatura quando necessario. La nostra unica delusione è la lunghezza del cavo di 47 pollici, che arriva anche a 4 piedi.

Ma questa è una piccola lamentela. L'adattatore di alimentazione del connettore micro fornisce alimentazione 5V 3A al tuo Raspberry Pi 4 indipendentemente dal tipo di custodia che stai utilizzando. E anche il prezzo è molto competitivo sul mercato, per non dire altro.

Acquista qui: Amazon

5. Caricatore da parete principale Micro USB Yuconn

L'adattatore di alimentazione Yuconn è un'altra eccellente opzione per eliminare i problemi di bassa tensione. È leggero e ha un prezzo molto competitivo sul mercato. Inoltre, ha un pratico interruttore on-off che ti consente di accendere/spegnere facilmente l'alimentazione.

Il caricatore da muro fornisce una potenza di uscita di 5V 3A ed è dotato di una comoda funzione di indicatore LED. Ciò consente di sapere se il dispositivo è attualmente acceso o spento. Inoltre, il dispositivo di colore nero è disponibile in tre diversi modelli, rendendolo compatibile con Raspberry Pi 4 Model B Kit, che si tratti di 1 GB, 2 GB o 4 GB.

L'alimentatore AC Yuconn è solido e può essere considerato resistente al calore. Abbiamo alimentato il nostro Raspberry Pi, un touch screen da 7 pollici e tutte le periferiche per due settimane contemporaneamente, e l'alimentatore AC Yuconn non si surriscalda mai.

Ultimo ma non meno importante, questo alimentatore viene fornito con una garanzia del produttore di 12 mesi. Quindi, se qualcosa va storto, puoi sempre sostituirlo o ottenere un rimborso. Sebbene queste funzionalità siano sufficienti per farne valere la pena, il fatto che aggiunga la funzionalità di un interruttore di accensione e spegnimento al Raspberry Pi rende questo alimentatore un gioco da ragazzi.

Acquista qui: Amazon

Il miglior alimentatore Raspberry Pi - Guida all'acquisto

Il più delle volte, i malfunzionamenti del Raspberry Pi sono il risultato di un cattivo alimentatore. Di seguito sono elencate le cose che è necessario tenere a mente per un alimentatore affidabile.

Requisiti di alimentazione

I requisiti di alimentazione del Raspberry Pi variano a seconda del modello che stai utilizzando. Sebbene tutti i modelli richiedano un'alimentazione a 5,1 volt, l'alimentazione di corrente di solito aumenta con il modello. Fino a Pi 3, tutti i modelli richiedono un connettore di alimentazione micro-USB. D'altra parte, Pi 4 utilizza un connettore di alimentazione USB-C.

La quantità di corrente necessaria dipende dal numero di periferiche ad essa collegate. Ad esempio, ecco una ripartizione dei requisiti attuali per alcuni popolari modelli Raspberry Pi:

  • Pi modello A: 700 mA consigliato, massimo assorbimento di periferiche USB 500 mA, consumo di corrente scheda nuda 200 mA
  • Pi modello B: consigliato 1,2 A, massimo assorbimento di periferiche USB 500 mA, consumo di corrente scheda nuda 500 mA
  • Pi modello B+: consigliato 1,8 A, assorbimento massimo di periferiche USB 1,2 A, consumo di corrente scheda nuda 330 mA
  • Pi 3 Modello B: consigliato 2,5 A, assorbimento massimo delle periferiche USB limitato solo dalle valutazioni, consumo di corrente della scheda nuda 350 mA
  • Pi 4 Modello B: 3A consigliato, assorbimento massimo delle periferiche USB limitato solo dai valori nominali, consumo di corrente della scheda nuda 100 mA
  • Pi Zero: 1,2 A consigliato, assorbimento massimo delle periferiche USB limitato solo dalle valutazioni, consumo di corrente della scheda nuda 100 mA

Di seguito è riportata una breve analisi dei requisiti di alimentazione delle diverse interfacce:

  • Pin GPIO: 50mA (il singolo pin GPIO preleva solo 16mA)
  • Porta HDMI: 50 mA
  • Modulo telecamera: 250 mA
  • Tastiera e mouse: da 100 mA a 1000 mA+

Avvertenze

Dal Raspberry PI B+, ad eccezione dei modelli zero, tutti gli altri sono dotati di un meccanismo di rilevamento della bassa tensione. Se la tensione scende al di sotto del livello 4,63, viene visualizzato un segnale di avviso sullo schermo allegato e una voce nel registro del kernel. Ora, ci possono essere diversi motivi per la bassa tensione. Ad esempio, se l'offerta è inadeguata, i cavi sono troppo sottili per trasportare la corrente o la domanda è troppo alta. Una bassa potenza non solo può danneggiare la tua scheda SD, causare arresti anomali e comportamenti irregolari, ma può anche danneggiare il tuo Raspberry Pi.

Backpowering

Il backpowering è quando il tuo hub USB non è dotato di un diodo che ne impedisce l'accensione contro l'host. Altri hub offriranno la potenza richiesta tramite ciascuna porta. Ricorda che alcuni hub alimentano il Pi. Quindi accendono il Raspberry Pi tramite il cavo di ingresso USB, senza dipendere da un cavo di alimentazione micro-USB separato. Quindi, possono bypassare il meccanismo di protezione della tensione. Nel caso in cui tu stia utilizzando un hub che effettua il backfeed al Pi e si verifica un improvviso aumento di corrente, la scheda del tuo Raspberry Pi verrà arrostita.

Pensieri finali

Alla fine, non c'è niente di più frustrante che inseguire alcuni intoppi di sistema o problemi minori periferici come Wi-FI e fotocamera, solo per scoprire che hai poca potenza. Quindi, assicurati di ottenere uno dei migliori alimentatori Raspberry Pi. Tutti gli hub di alimentazione sopra menzionati sono di prima classe e dovrebbero servirti bene. Conferma solo di conoscere i tuoi requisiti di alimentazione e cosa offre l'adattatore.